Nella crisi della fibromialgia come mi sento.

Soffre nelle file perché il dolore non è disabilità. 
– è ascoltare gli altri: “sei pigro” o “cosa intendi? Non sembra così giovane.
– vuoi lasciare il salto, ma lascia il tennis o il pavimento perché non riesci a stare fermo per più di 5 minuti con un salto;

– passare giorni a dormire afflitti da rimedi per il dolore senza vedere cosa succede alla vita e svegliarti di nuovo nel dolore con tutto ciò che era dietro di te in attesa in quei giorni quando no; O trascorrere giorni e giorni senza dormire.

– accompagnare qualcuno in qualche attività interessante e semplicemente guardare;
– smetti di fare le cose che amavi;

– Smetti di andare in un luogo atteso dal tempo perché il dolore e la fatica estrema non lo permettevano;

– È passare le notti svegli nel dolore;

– Stai avendo disturbi del sonno e crisi d’ansia;

– sta avendo problemi di concentrazione e memoria, perdersi nelle conversazioni e non essere in grado di capire qualcosa da leggere o perdere nel mezzo di un calcolo;

– È per intensificare il dolore quando sei triste, allegro o anche quando litighi con qualcuno che ha l’idea che sia il dramma e la freschezza o qualcosa della nostra testa …

– È sempre con mal di testa, vertigini e nausea … avere visione offuscata, secchezza oculare, intolleranza alla luce, odori e alcuni suoni;

– avere paura di perdere chi ama per non soddisfare le proprie aspettative;

– è sapere quando pioverà o si raffredderà (hahaha …)

– Farà del male a molte persone che ami perché non comprendono i tuoi limiti …
Lascia da parte i sogni. (cambia il modo di sognare)
Comincia ogni mattina.

Quindi perdona la mia assenza. Vorrei rivedere molte persone … fare molte cose che ho fatto … ma … non sempre con te!

È sentire tutto questo e continuare a credere nella felicità (ed essere felici) perché è solo infelice chi vuole essere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *